L’importanza di dedicare tempo a sé stessi

L’importanza di dedicare tempo a sé stessi

e ritrovare il benessere nella quotidianità

 

Ognuno di noi vive in un mondo sempre più frenetico, sempre più in continuo cambiamento, sempre più stressante.  Ogni giorno siamo messi sotto pressione dalla società, dal nostro lavoro e spesso anche dalla nostra famiglia. Ricopriamo ruoli e responsabilità nella vita alle quali spesso è difficile sottrarsi anche solo per pochi momenti.

Ecco che è importante invece ritrovare il tempo per sé stessi. Quel tempo ormai andato perduto ma che risulta essere invece il più importante di tutti. Bastano anche solo pochi momenti alla settimana che diventano preziosi alleati nell’aiutarci a ritrovare noi stessi e a scaricare lo stress

Ma come ritrovare questo tempo? dedicare tempo a sé stessi - ragazza lavanda

Semplice, dobbiamo crearlo noi. 

Continuando a seguire impegni e appuntamenti  senza sosta non troveremo mai il tempo per il nostro benessere. Dobbiamo quindi inanzi tutto fermarci. Fermarci e comprendere che stiamo correndo troppo ci permette di rielaborare la giornata, la settimana, l’anno e prendere maggior coscienza del nostro io interiore.

Fermiamoci e pensiamo solo a questo momento, senza dover decidere per forza cosa vogliamo fare! Infatti non è realmente importante decidere “cosa”  fare, ma la condizione mentale in cui siamo mentre ci dedichiamo a ciò.  Non dobbiamo quindi pensare che il solo stenderci un’ora sul divano o al sole nel balcone di casa sia perdere tempo. Noi in quel momento stiamo dedicando tempo a noi stessi, alla nostra mente e al nostro corpo dandogli benessere e calma.

Noi ci stiamo prendendo cura di noi.

E’ importante in questi momenti allontanarci da quelle persone che potrebbero  disturbare il nostro stato di benessere con opinioni negative (es. “cosa fai lì steso a non far nulla?)  imparando a non far diventare le loro opinioni le nostre. Ognuno ha il diritto di dedicarsi a sé stesso nel modo in cui meglio crede. E’ utile invece passare questi momenti con i nostri fedeli amici a quattro zampe i quali sono in grado benissimo di capire le nostre necessità di pace e tranquillità! Chi meglio di loro non sa come rilassarsi?

Avete mai notato ad esempio, quandedicare tempo a sé stessi - micio rilassatoto sia rilassante osservare i movimenti e le espressioni dei felini? Osservandoli muoversi, stendersi e girovagare per il giardino è possibile apprendere quanto siano spontanei e rilassati i loro movimenti. Ovviamente la loro vita è molto diversa dalla nostra ma cercare di trarre benefici dalla loro capacità di rilassarsi risulta una pratica molto utile.

Non dobbiamo per forza fissare sul calendario il giorno e l’ora in cui possiamo rilassarci, altrimenti diverrebbe una pratica da fare quasi “per forza” e il momento del rilassamento finirebbe con l’essere uno dei tanti appuntamenti quotidiani ai quali dobbiamo presenziare e passeremmo tutto il tempo a pensare a quanto poco tempo abbiamo per questa attività. 
Cercare di capire quando invece abbiamo qualche attimo solo per noi è importante. Imparare a riconoscere quei quotidiani momenti preziosi nei quali possiamo fermarci e staccare la mente anche solo per dieci minuti. In quei momenti possiamo pensare solo a noi, possiamo dedicarci a ciò che realmente ci piace fare. 

Impariamo a rinunciare.

A rinunciare ad appuntamenti e impegni non strettamente necessari ma che ci richiedono energie e ne richiedono ancora di più se fatti senza voglia. Non dobbiamo essere sempre ovunque, non dobbiamo fare per forza tutto. Quello che invece dobbiamo fare è ciò che ci fa stare bene.

Stacchiamo il telefono o semplicemente allontaniamolo, continuare a guardare su facebook o whatsapp non permette di rilassare la mente trattenendola in luoghi o persone dalle quali forse vogliamo proprio staccarci e rilassarci. Dedichiamoci a un’attività che ci faccia sentire bene, che ci faccia sentire liberi.  Questi momenti sono solo per noi possiamo fare tutto ciò che vogliamo!

Ricordate: non è importante ciò che stiamo facendo, ma la condizione mentale con cui lo facciamo, e questa deve essere di estremo piacere, di voglia di fare o di non fare nulla. E’ importante fare qualcosa che ci faccia dire dentro di noi “così mi sento davvero bene“. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *